Una petizione per Coco

Clicca qui sotto per vedere la puntata:

http://streamcloud.eu/q51rgwucqeg6/Zoey_101_-_4x01_-_Scambio_Di_Posto.avi.html

Una petizione per Coco

Mentre Zoey, Lola e Quinn stanno sedute ad un tavolo a mangiare, Coco si dispera perché è arrivato il momento dell’anno in cui il preside Rivers le dice come svolge il suo lavoro di responsabile, e cioè pessimamente. Così Zoey consiglia alla responsabile di fare qualcosa per il preside per farsi apprezzare. Coco però segue il consiglio troppo alla lettera: avendo saputo da sua moglie che gli piacciono i leoni, Coco fa mettere nell’ufficio di Rivers un leone vero. Questo le causerà il licenziamento. Al suo posto subentra Mira, che si fa apprezzare da tutti perché appare come una responsabile normale, disponibile ed educata. Nel frattempo, tramite Stacey, si viene a sapere che Coco pulisce i gabinetti dei bagni delle donne del ristorante “Vaccaro”. Zoey, avendo compreso la situazione in cui la vecchia responsabile è finita, decide di fare con l’aiuto di Quinn e Lola una petizione per riassumerla, che però ottiene poco successo dato che Mira si è resa molto popolare fra le ragazze. Col passare del tempo, Zoey, Lola e Quinn vedono sparire vari loro oggetti, così decidono di avvisare Mira del problema. Però entrando nella sua camera le tre compagne di stanza vedono tanti oggetti fra cui i loro: si scopre che Mira ruba di nascosto gli oggetti dalle stanze delle ragazze. Così arrabbiate decidono di avvisare Rivers, che la licenzierà. In questo modo Coco può ritornare a lavorare alla PCA. Nel frattempo Michael e Logan cercano di evitare che arrivi un nuovo compagno di stanza facendo credere a Miss. Burtvich (colei che assegna gli studenti nelle camere) che Chase è ancora alla PCA usando un fantoccio di Chase. Alla fine però vengono scoperti lo stesso e Miss. Burtvich avvisa Michael e Logan che arriverà a breve un nuovo compagno di stanza. Alla fine della puntata si vede Mira scappare dalla PCA con la macchina di Rivers che ha rubato per vendetta del suo licenziamento.

Fonte: Wikipedia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.